SKIPASS - Tra suggestioni e attività per tutti: la Carinzia si presenta a Skipass -

Tra suggestioni e attività per tutti: la Carinzia si presenta a Skipass

Con il naso all’insù: tutti i numeri dello straordinario trampolino di Skipass 2018
9 ottobre 2018
50 anni di passione per l’accoglienza: anche il Gruppo Falkensteiner a Skipass
11 ottobre 2018

Anche l’Austria sarà protagonista a Skipass grazie alle splendide montagne della Carinzia, la Land più meridionale della nazione. Il clima mite e soleggiato di questa regione ne fanno luogo ideale per una vacanza invernale non solo all’insegna dello sci, ma anche per scoprire paesi e tradizioni e per vivere i tantissimi eventi già in calendario per questa stagione invernale.

Si parte dai numeri: 30 zone sciistiche per 800 km di piste che si snodano tra la Carinzia e il Tirolo Orientale. Tra gli appuntamenti da non perdere l’Early Morning Skiing: un’esperienza unica di sci all’alba, con un gruppo ristretto di sciatori particolarmente mattinieri. Quest’anno il plus sarà un maestro di sci d’eccezione: in alcune mattinate infatti sarà possibile sciare con il campione olimpico Franz Klammer, che renderà questa esperienza già unica davvero indimenticabile.

Lontano dai tracciati segnati, le attività sono tantissime: dalla neve libera per freerider e snowboarder, ai percorsi dedicati agli amanti dello sci nordico, fino alle pattinate sul ghiaccio naturale dei laghi, come quello del Lago Weissensee, il campo di pattinaggio naturale più grande d’Europa. Immancabile per gli amanti dell’escursionismo il trekking scialpinistico sul Nockberge Trail, una delle grandi novità di questa stagione: questo speciale percorso collega tra loro le cinque zone sciistiche Katschberg, Innerkrems, Turrach, Falkert e Bad Kleinkirchheim/St.Oswald. È perfetto per gli scialpinisti con buona esperienza e allenamento, ma che non desiderano affrontare paesaggi alpinistici. Per ogni tappa si devono pianificare fino a sei ore di cammino ma la presenza di alcuni skilift e seggiovie consente di risparmiare diversi metri di dislivello per ciascuna tappa. Peculiarità di questo trekking sono gli alberghi dove si soggiornerà: dei veri e propri wellness hotel d’alto livello con l’eccellente cucina dell’Alpe Adria.

E per chi cerca ancora più benessere, da non perdere una visita all’area sport invernali di Bad Kleinkirchheim, che ha fatto della frase “dalle piste alle terme” il suo motto. Una giornata alle nuove Terme St. Kathrein, riaperte al pubblico dopo la ristrutturazione, non potrà che rigenerare dopo una giornata sulle piste: 1200 metri quadrati di area balneare, scivolo lungo 86 metri, zona sauna in stile romano e centro terapia. E se quello che si cerca è qualcosa di unico, immancabile il tradizionale bagno nei laghi della Carinzia: è possibile farlo anche d’inverno, grazie alle piscine lacustri riscaldate di alcuni hotel sui laghi più importanti della regione.

Ma la vera atmosfera montana tradizionale si può vivere soprattutto nel periodo natalizio, con mercatini e numerose manifestazioni folkloristiche che consentono di conoscere da vicino la regione e la sua gente, come ad esempio i “Klockler”, gli scampanatori della Valle Gegentdtal o l’immersione dell’albero di Natale in diversi laghi.

Nella foto © Kärnten Werbung, Photographer: Franz Gerdl