SKIPASS - A Skipass tornano le montagne di Cuneo e i suoi paradisi bianchi -

A Skipass tornano le montagne di Cuneo e i suoi paradisi bianchi

Vette di Gusto: una lunga via dei sapori di montagna con destinazione Skipass
28 settembre 2018
Tutte le novità delle piste valdostane a Skipass
5 ottobre 2018

Gioiello incastonato tra le Alpi e il mare, la montagna cuneese torna a Skipass per presentare le novità della stagione invernale alle porte. Una zona poliedrica ed estremamente vasta, che si estende dalla Valle del Po, con la cima del Monviso che svetta con i suoi 3481 m, alla Val Tanaro: venti vallate che si aprono a raggiera attorno a Cuneo, offrendo panorami mozzafiato, borghi alpini autentici e accoglienti, centri storici e moderne strutture ricettive.

Chi sceglie queste montagne non può non visitare Limone Piemonte, stazione sciistica internazionale con il suo comprensorio Riserva Bianca: 80 km di piste per 17 impianti di risalita all’avanguardia. Non solo sci di discesa, ma anche tante occasioni di divertimento con la pista di pattinaggio, le piste dedicate al fondo e l’escursionismo sulla neve, oltre che due kinder park dedicati ai più piccoli. Il secondo grande comprensorio delle Alpi di Cuneo è il Mondolé Ski, con le stazioni sciistiche di Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso, dove gli oltre 120 km di piste sono serviti da 31 impianti di risalita tra seggiovie, skilift e tapis roulant. Tra le chicche di quest’area, lo sci notturno a Prato Nevoso, ogni martedì, venerdì e sabato e ogni giorno durante le vacanze natalizie. Spostandosi verso la Liguria, si raggiungono le stazioni sciistiche del Monregalese, che permettono uno sci a misura di famiglia”. Sangiacomo Cardini Ski è una stazione adatta a tutti e propone un campo scuola in paese illuminato in notturna ed un campo scuola in quota, al Monte Alpet. Spazio agli amanti del brivido a St. Grée di Viola, dove le piste per discesa e snowboard sono molto tecniche. Relax a tutto tondo per chi sceglie Lurisia, con le sue terme e i centri benessere, mentre Garessio è il paradiso dell’escursionismo, sia con le racchette da neve, sia con gli sci da scialpinismo. Capitale del fondo è Chiusa di Pesio, in Valle Pesio, con il Centro Fondo Marguareis, ai piedi della Certosa fondata nel 1173. Tanto fondo anche in Valle Stura, grazie all’anello che si forma tra Festiona e Aisone, servito anche da mini-bus. Per chi vuole conoscere da vicino fauna e flora del luogo, non può mancare una tappa a Entracque, in Valle Gesso, dove grazie al centro faunistico “Uomini e Volpi” è possibile avvicinarsi e conoscere i lupi delle aree protette delle Alpi Marittime. Non può mancare la buona tavola, con un passaggio a Castelmagno, dove si produce l’omonimo formaggio D.o.p.. Esperienza autentica e d’antan in Valle Maira, che si mantiene ancora selvaggia: nessun impianto di risalita, ma al tempo stesso vero e proprio paradiso per sci nordico, sci alpinismo e racchette da neve. Spostandosi in Valle Varaita, l’offerta neve è ampia e variegata: Bellino, Casteldelfino e Valmala sono centri specializzati per lo sci nordico, mentre Sampeyre è più polivalente. Salendo di quota troviamo Pontechianale, dove è possibile sciare tra pinete e abeti, al cospetto del Re di Pietra, il Monviso. Per gli amanti dello snowboard, obbligata una tappa a Paesana, dove sono presenti 2 snowpark di ultima generazione. Nella Valle del Po troviamo un altro centro fondo, ad Oncino, e un’altra area sciabile in quota, a Crissolo – Pian Regina. A Bagnolo Piemonte spazio allo sci in famiglia con il comprensorio Rucaski.

Nella foto – Lurisia (photocredit – Simone Mondino)