SKIPASS - Cervinia - Seupa à la Vapelenentse -

Cervinia – Seupa à la Vapelenentse

Vette di Gusto - Cervinia - Seuppa valpelinentze

La Tradizione

Tipica della Valpelline, la Seupa à la Vapelenentse è il piatto povero per eccellenza, con numerose varianti in base alla stagionalità, alle tradizioni della casa e agli ingredienti disponibili.

La ricetta proposta è la variazione sul tema che ha reso famoso il ristorante “les Neiges d’Antan”, per la sua reinterpretazione gustosissima.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 200gr di pane raffermo
  • 200gr di cavolo verza
  • 400gr di fontina
  • 60gr di tome stagionate e grattuggiate
  • 3/4lt di brodo di carne o di brodo vegetale
  • 50gr di burro

Procedimento

In una pentola a parte preparare il brodo di carne o vegetale oppure arricchire di sapori l’acqua in cui cuocere la verza: carote, cipolle, erbe aromatiche e sale quanto basta.
La verza deve essere ben cotta fino quasi a disfarsi.

Tagliare a rondelle il pane raffermo che deve essere di un tipo capace di assorbire facilmente il brodo. In genere va bene un pane leggero e già piuttosto secco anche da fresco.

Tagliare a cubetti la fontina.

Grattuggiare le tome stagionate.

In una pirofila  profonda (20cm di base per 12cm di altezza) procedere nella composizione a strati: uno strato di pane raffermo, uno strato di fontina, uno strato di verza cotta e sminuzzata, uno strato di tome grattuggiate e per finire uno strato di pane.

Si incomincia e si finisce sempre con il pane, e si riempie la pirofila

Ricoprire l’ultimo strato di burro fuso molto caldo e passare in forno già caldo a 200° per 40 minuti fino a che la fontina non avrà formato una crosta.